Termocamini

Nuovo Kalorino KS Onnivoro PELLET-LEGNA

Termo camino alimentato automaticamente con combustibili ecologici provenienti da fonti di energia rinnovabili.

Il Kalorino KS è un termo camino disponibile in due versioni, una con alimentazione automatica con combustibili solidi provenienti da fonti di energia rinnovabili e con alimentazione a legna, ed una con versione ad alimentazione esclusivamente a legna. Questo Termocamino è un miracolo tecnologico tutto italiano, nasce da un’attenta osservazione dei camini tradizionali e dal desiderio del progettista di usare l’energia generata da quest’ultimi in modo più efficiente. L’idea del prodotto combina i vantaggi di estetica del camino tradizionale con la possibilità di utilizzare questa energia per il riscaldamento CENTRALIZZATO della casa. Inoltre, come termocamino di ultima generazione, utilizza la biomassa come fonte energetica, risorsa abbondante e facile da trovare, riduce gli sprechi, diminuisce l’inquinamento e ottimizza il rendimento = RISPARMIO.

Può essere alimentato a Pellet, gusci triti di mandorle, nocciole, pistacchi e altre biomasse legnose secche.

       Legna                                     Pellets

L’economicità del TERMOKALORINO sta nell’acquistare camino e caldaia in un unico prodotto:

TERMOKALORINO è ecologico, in quanto sfrutta l’enorme potenziale delle risorse rinnovabili, in particolare la biomassa: legna, pellets di legna, piccoli o grandi ciocchi di legno, tutte le biomasse fini e secche, cereali e qualsiasi tipo di semi, gusci, sansa di olive, nocciolino d’oliva, con rendimenti fino al 92% con alcuni di essi.

TERMOKALORINO è un termo camino che funziona come una caldaia, garantisce il riscaldamento efficiente di tutta la casa utilizzando l’acqua come fluido vettore ed in più fornisce nche acqua calda sanitaria. Può trovare posto in qualsiasi parte della casa, come unica fonte di calore, oppure in parallelo con altri sistemi di riscaldamento: caldaie a combustibile solido, gassoso, liquido oppure elettriche, consentendo un notevole risparmio nell’utilizzo di combustibili fossili e quindi un risparmio nelle nostre tasche!

L’integrazione del TERMOKALORINO con i SISTEMI SOLARI garantisce un ulteriore abbattimento dei costi per la produzione di acqua calda sanitaria.

Può essere usato come unica fonte per la produzione di acqua calda sanitaria tutto l’anno, tramite lo scambiatore a piastre, oppure abbinato con bollitori, buffer, celle d’accumulo, preservando così l’eccesso di energia termica e restituendolo all’ambiente quando necessario.

 

Termocamino dotato di comandi elettronici digitali, porta di riempimento, serbatoio e porticina di accesso per gli apparati meccanici, serpentina estraibile per acqua calda sanitaria e porta ispezione degli apparati idraulici. Il rivestimento in fotografia è solo un esempio e può essere scelto a piacere dall’utente.

 

Modello
Potenzialità kW
Larghezza mm
Profondità mm
Altezza mm
Capacità litri
Diametro Canna Fumaria
KS15
15
815
759
1635
68
150
KS25
25
1120
726
1635
94
250
KS35
35
1320
726
1635
120
250

 

 

 

Kalorino è disponibile in 3 potenzialità, da 15 kW, da 25 kW e da 34 kW

Può essere collegato ai termosifoni, all’impianto a pavimento, a soffitto o a battiscopa, ai sistemi solari.

Riesce a scaldare grandi superfici, fino a 250 mq ed è disponibile in tre versioni di riscaldamento.

La nuova scheda elettronica, con i suoi comandi elettronici, consente all’utente di selezionare le fonti di riscaldamento, migliorando il comfort di utilizzo, in più selezionando la modalità di programmazione crono permette la scelta del tipo di programmazione tra: giornaliero, settimale e fine settimana.

Il suo capiente serbatoio in dotazione è posizionabile su tre lati (destro sinistro e posteriore) fornisce automaticamente la messa a fuoco della biomassa al fine di garantire molte ore di autonomia ed un riscaldamento costante e lineare; inoltre permette il collegamento dei vari sistemi di caricamento meccanizzati, tra cui il più innovativo è il sistema di caricamento pneumatico;

La legna si può caricare manualmente all’interno della camera di combustione, attraverso lo sportello previsto con vetro ceramico e doppia apertura automatica; questo singolare sistema offre una chiusura ermetica della camera di combustione, consentendo di mantenere un ottimo rendimento anche nei giorni in cui le condizioni atmosferiche non sono ottimali evitando la fuoriuscita dei fumi, scintille, polveri nell’ambiente della casa. In tal modo il termocaminoi può funzionare in perfetta sicurezza.

E’ facilissimo da gestire e da pulire.

E’ predisposto per servizi di tele assistenza e tele controllo. Con la “Tele-Assistenza” il nostro tecnico è in grado di interagire con il vostro termo-camino ed effettuare tutte le regolazioni necessarie, bisogna soltanto disporre di un PC con il collegamento ad internet. Con il Tele-Controllo invece, tramite l’apposito modulo, l’utente può controllare l’accensione e lo spegnimento della caldaia a distanza, inviando un semplice SMS.

TERMOKALORINO riesce ad ottimizzare i costi del riscaldamento, generando una combustione ottimale di vari tipi di biomassa, garantendo un altro rapporto tra il RENDIMENTO ED I CONSUMI.

L’innovativo sistema di controllo del TERMOKALORINO assicura un uso intelligente delle risorse rinnovabili, tutelando l’ambiente:

– con la modulazione di combustione in base alla temperatura dell’acqua e quella dei fumi, gli permette di non lavorare sempre con il massimo carico di combustibile;

– con la possibilità di progammazione settimanale, anche per l’acqua calda consente un utilizzo ottimale e di ottenere dei grossi risparmi;

Onnivoro è una macchina da caldo che può trovare posto in qualsiasi parte della casa, da solo o in parallelo con altri impianti di riscaldamento. Il funzionamento è tutto automatico con comandi elettronici, può scaldare da 150 a 250 mq. Può produrre acqua sanitaria nella misura di 10 litri al minuto, è onnivoro e si alimenta con piccoli o grandi ciocchi di legno, con tutte le biomasse legnose fini e secche, a cereali, a leguminose e qualsiasi tipo di semi, gusci, sansa di olive, nocciolino di oliva, cippato etc…

Il suo capiente serbatotio in dotazione (da 100 a 150 Kg) può essere integrato con altri molto più capienti. Onnivoro, oltre a riscaldare tutta la casa, la arreda con un impatto emotivo che solo un caminetto sa fare.. Essendo un caminetto ad alta resa e alimentandosi con combustibile a basso costo, si ottengono dei grossi risparmi sul costo del riscaldamento e una cosa da non dimenticare è il basso impatto ambientale!! Non inquina!

E’ facilissimo da gestire e da pulire! Combustione completa, con rendimenti fino all’85%. Consumano poco combustibile pur assicurando molto calore; e così consentono di sfruttare tutti i prodotti naturali rinnovabili salvaguardando i boschi. Riscalda i termosifoni, l’impianto a pavimento, a soffitto o a battiscopa, alimentazione combinata “fuoco continuo”. La doppia alimentazione legna/biomasse legnose (cereali etc…) consente un riscaldamento costante, senza interruzione (lineare continuo). Le biomasse legnose trite alimentano l’impainto in automatico per tutto il giorno e così al nostro ritorno troviamo la casa calda e possiamo, se abbiamo legna a disposizione alimentarlo manualmente ma con l’aiuto del controllo automatico anche per la legna!

La Onnivora a prima vista sembra una delle tante caldaie nate in questi ultimi anni ma basta vederla funzionare per capire che è profondamente diversa. I suoi costruttori hanno coniugato con cura l’esperienza dei vecchi saggi che inventarono il sistema quasi 140 anni fa e dei contemporanei che hanno aggiunto le scoperte moderne come i nuovi materiali, l’elettronica e tanti anni di studio, ricerca, impegno, coordinando il tutto in maniera sapiente. Il risultato ottenuto è straordinario, confermato dalle opinioni degli utenti.Per conoscere a fondo un prodotto e poterlo giudicare bisogna usarlo! Le peculiarità delle caldaie Onnivora e dei caminetti Onnivoro sono importanti e tante sono onnivore (possono bruciare 136 tipi diversi di combustibili, fra i quali legna di tutte le pezzature, combustibili liquidi quali il biodiesel, olii di semi…) Questa è una bella conquista, visto che sul mercato si trovano molte caldaie che funzionano solo a legna o solo a pellets ma non a tutti e due e sicuramente non con tutti gli altri tipi di combustibili! Onnivora! un miracolo della tecnica!

I caminetti hanno sempre avuto una parte importante nella storia del genere umano: per i ricchi ed i potenti svolgevano una funzione riscaldante ma soprattutto decorativa. La parte riscaldante era limitata per il fatto che gli ampi spazi di cui disponevano le ville ed i castelli con i loro soffitti altissimi e con tutti i rivestimenti e decorazioni in marmi pregiati non contribuiva a riscaldare… si può proprio dire che stavano freschi questi poveri ricchi! Pensate che il Re Sole nel suo castello principale disponeva di ben 2700 camini eppure, durante i pasti ed i banchetti si gelava il vino nei bicchieri. L’unica cosa che mi consola pensando alla loro vita edonista, sfarzosa e sregolata è che durante la stagione invernale sofrivano tremendamente il freddo.

Per i “poveri” il camino era una forza vitale perché permetteva il sostentamento di moltissime famiglie. Con il caminetto ci si scaldava, si cuocevano i cibi e per i più fortunati anche il caffeé. Si scaldava l’acqua per i lavare i panni e qualcuno la usava anche per fare il bagno; si cuocevano anche molti alimenti per il bestiame, scarti di verdura, di cereali etc. Caminetti molto semplici e ridotti all’essenziale, particolarmente fumosi ma per chi se li poteva permettere, averne uno in casa significava aver raggiunto un bell’obiettivo!

Con l’avanzare della modernità poi i camini caddero nell’oblio, ma da qualche anno la loro funzione si sta riscoprendo e con l’aiuto della tecnologia i caminetti hanno raggiunto una funzione di vera e propria centrale termica domestica, in grado di riscaldare case anche di dimensioni notevoli (170 mq per quelli ad aria e fino a 250 per quelli ad acqua). Scaldano abitazioni e forniscono acqua calda sanitaria. Prima venivano alimentati solo a legna, poi a legna e a pellets, ora sono Onnivori, a multialimentazione. Quelli alimentati solo a legna, per funzionare, hanno bisogno di chi li assiste e li alimenta e pertanto sono disagevoli perché non possono produrre un caldo continuo e lineare e per questo motivo è stato pensato di dotarli anche della funzione pellets, rendendoli automatici nel funzionamento e più confortevoli da gestire. Ma chi ha costruito o costruisce machine del genere non ha pensato che l’industria del pellets è ancora carente nella produzione e allora ecco il perché della nascita dei caminetti onnivori a multialimentazione in grado di ‘nutrirsi’ di ben 112 combustibili ecologici diversi. Questi caminetti possono essere posti in molte abitazioni, occupano poco spazio e scaldano moltisimo. Aiutano l’ambiente con il loro baso impatto inquinante e danno una forte mano all’economia di chi può e ha l’intelligenza di installarli. Danno piena libertà di movimento; l’utente non deve più continuamente preoccuparsi di rifornirlo con legna o pellets ma può dedicarsi al lavoro e al divertimento, perché questi camini per il 90% sono automatici ed il restante 10% consta solo del riempimento del serbatoio e a facili operazioni di pulizia. Sembra proprio che questi camini non abbiano controindicazioni ma anch’essi non ne sono privi: danno disagi al momento dell’installazione in quanto vengono installati in una abitazione e non in locali esterni, poi vanno ‘nutriti’ e bisogna effettuare la pulizia dei vetri e delle ceneri ma se consideriamo i pro sono di gran lunga superiori dei contro.

Sono camini veramente vincenti e, cosa che non guasta mai molto decorativi per quanto riguarda l’arredamento dell’ambiente e d’inverno, oltre a riscaldare fanno molta compagnia, appagano con la loro fiamma la vista ed i sensi.

Onnivoro: la storia del caminetto onnivoro unico nel suo genere in Europa. Nato 20 anni fa come caminetto caldaia solo a legna, durante questi anni ha subito numerose innovazioni molte prove, collaudi e ancora prove estenuanti per testare i metalli che compongono la caldaia, i tubi acqua, i turbolatori la speciale camera uscita fumi l’esclusivo accesso alla pulizia etc. Circa 10 anni fa è stato arricchito con una speciale porta a vetro ceramico con apertura a bandiera e saliscendi che ha consentito di aumentare la resa e la potenza e con la porta si evitano fumi e scintille, le polveri, i rischi che derivano dal monossido di carbonio… In questo modo il camino può funzionare in perfetta sicurezza; circa 8 anni fa Onnivoro è stato dotato di un efficiente bruciatore con serbatoio, all’inizio oltre alla legna si bruciava sansa di oliva e gusci di pistacchio, tutto in semiautomatico, perché con apparati elettromeccanici i movimenti erano limitati.

Poi, tre anni fa, nel panorama mondiale irruppe l’elettronica applicabile anche a stufe, caldaie e caminetti e fu subito inserita ei programmi del Onnivoro e caldaie Onnivore e dopo prove, innovazioni e giorni e mesi di sperimentazione per aggiustare i parametri di configurazione e i programmi di funzionamento, siamo giunti all’Onnivoro®, con funzioni tutte automatiche, accensione elettronica, comandi a distanza con possibilità di accensione a distanza tramite telefono e comandi e regolazioni elettroniche molto precise e funzionali. Grazie a tutte queste sperimentazioni oggi disponiamo di un camino a multialimentazione, capace di ‘nutrirsi’ con 112 tipi di biomasse diverse liberandoci dalla schiavitù del pellets, legna etc. dando modo all’utente di poter scegliere una moltitudine di combustibili diversi offerti dal mercato.

4 modelli ad acqua calda:

  • solo a legna con produzione di acqua sanitaria
  • solo a legna senza produzione di acqua sanitaria
  • onnivoro con produzione di acqua sanitaria
  • onnivoro senza produzione di acqua sanitaria